AL CASTELLO CARLO V DI LECCE INAUGURAZIONE SESTA MOSTRA FILATELICA SALENTINA

AL CASTELLO CARLO V DI LECCE INAUGURAZIONE SESTA MOSTRA FILATELICA SALENTINA

AL CASTELLO CARLO V DI LECCE INAUGURAZIONE SESTA MOSTRA FILATELICA SALENTINA DEDICATA ALL’ILLUSTRE MEDICO TUGLIESE GIUSEPPE RIA IN OCCASIONE DEL 160° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA.

LA MOSTRA SI CONCLUDE AL PALAZZO MUNICIPALE  DI  TUGLIE DALL’11 AL 12 DICEMBRE 1999 NELL’AMBITO DELLE CELEBRAZIONI COMMEMORATIVE IN ONORE DELL’INSIGNE FISIOPATOLOGO SALENTINO.

Ogni anno il Circolo Filatelico Salentino “Ferdinando Belloni” di Lecce organizza  nel bastione sud del Castello Carlo V di Lecce una Mostra Filatelica con appositi annulli speciali. Questa 26^ Mostra Filatelica Salentina è stata dedicata all’illustre medico e studioso salentino Prof. GIUSEPPE RIA, nato a Tuglie nel 1839 e morto a Napoli nel 1926, in occasione del 160° anniversario della nascita. Per l’occasione sono stati predisposti due annulli speciali figurati, uno dell’Ente Poste Italiane e l’altro delle Poste della Repubblica di San Marino, presenti alla Mostra con propri servizi temporanei. L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, presente con un proprio stand, ha stampato 1000 cartoline postali figurate. Mentre il Circolo Filatelico di Lecce ha stampato altre 1000 cartoline illustrate per commemorare il 160° anniversario della nascita dell’insigne professore, avvenuta a Tuglie  il 19 febbraio del 1839. Presenti anche le Poste Magistrali del Sovrano Militare Ordine di Malta, che hanno stampato una cartolina ricordo affrancata con un francobollo da sei scudi ed annullata con un apposito “cachet” postale. L’importante manifestazione filatelica è stata inaugurata alle 16,30 del 3 dicembre scorso, in presenza di Autorità locali, espositori, filatelici e numeroso pubblico. Il Sindaco di Tuglie, Dott. Antonio Gabellone, ha tagliato il nastro di apertura. La Mostra resterà aperta fino al 5 dicembre e si concluderà a Tuglie nella sala del Palazzo Municipale dall’11 al 12 dicembre. Grazie a questa lodevole iniziativa, l’illustre salentino sarà conosciuto dai numerosi visitatori e dagli appassionati filatelici, che certamente non si lasceranno sfuggire gli ambiti annulli speciali sulle cartoline appositamente stampate. La filatelia è un grande strumento di promozione ed affermazione culturale, politica e turistica. E le mostre filateliche lo confermano in pieno, come, lo confermerà anche questa eccezionale Mostra con la partecipazione di importanti Enti ed espositori. Nell’ambito delle celebrazioni commemorative, il Comune di Tuglie, la mattina dell’11 dicembre,  nella Zona 167, a Montegrappa, dedicherà al Prof. Giuseppe Ria una strada, con lo scoprimento della targa di intitolazione. Sul Professore Ria, Docente di Clinica Medica e di Terapia Clinica nella Regia Università di Napoli, Primario nell’Ospedale degli Incurabili di Napoli, Direttore e fondatore della rivista medica “Gl’incurabili”, dove venivano pubblicati i suoi studi e quelli dei suoi allievi più bravi, il Prof. Luigi Scorrano di Tuglie ha scritto un interessante profilo, stampato sul Catalogo della Mostra, nel quale viene messa in evidenza la figura dell’uomo e dello studioso, che tanto ha contribuito per il progresso della scienza e della società. Il Professore Ria, fra le tante opere, ha scritto anche un volumetto intitolato “Le lettere storico – cliniche del colera nella Sezione Vicaria”, stampato a Napoli nel 1866 e ristampato nel 1997, a cura dello stesso Prof. Luigi Scorrano, dall’Editore Barbieri di Manduria.

Si tratta dell’appassionato resoconto di una esperienza sul campo, vissuta in prima persona dal Ria, durante l’epidemia di colera scoppiata a Napoli nel 1865. Giuseppe Ria amava la sua terra, amava il suo paese natale, ed i riferimenti all’aria salubre del Salento, si trovano nei suoi scritti proprio come paragone fra l’ambiente sano dei nostri paesi e delle nostre campagne contro l’ambiente degradato delle città e delle periferie di fine ottocento.  L’11 e 12 dicembre, sempre nel Palazzo Municipale di Tuglie, funzionerà uno sportello distaccato delle Poste Italiane per l’annullo speciale delle cartoline stampate per la commemorazione dell’illustre cittadino tugliese, che dopo tanti anni di silenzio viene degnamente onorato per i suoi alti meriti di studioso e di medico a favore del prossimo.

Tuglie, dicembre 1999

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...