LA FESTA DELLA MADONNA DI MONTE GRAPPA

LA FESTA DELLA MADONNA DI MONTE GRAPPA

Verso la fine degli anni ’30, sulla collina posta a nord del paese di Tuglie, ebbe inizio la costruzione della chiesa dedicata alla Madonna del Monte Grappa, in ricordo dei Caduti della Guerra del 1915-1918, sul modello del Sacello situato sui Monti del Grappa, in Veneto. Nel 1938 il Dott. Cesare Vergine, Sindaco di Tuglie dal 1951 al 1969, combattente della Prima Guerra Mondiale col grado di Sottotenente, raccolse intorno a sé i vecchi commilitoni, le vedove di guerra, e le madri dei Caduti Tugliesi, per raccogliere i fondi necessari per costruire sulla sommità della collina il Santuario in onore della Madonna del Grappa, la Grande Mutilata, la cui statua fu colpita nel Sacello il 14 gennaio 1918 durante un bombardamento nemico squarciandole il lato sinistro e facendola cadere dal piedistallo. Durante i lunghi anni di guerra, il dott. Cesare Vergine aveva combattuto sul Monte Grappa e una volta tornato a casa era rimasto colpito dal ricordo dei terribili attacchi nemici e dagli orrori visti nel corso della guerra. Il suo sogno più grande era quello di costruire il Santuario della Madonna del Grappa sulla collina di Tuglie. La nobile iniziativa del Dott. Vergine fu davvero geniale, perché in quella zona incolta ed abbandonata sorsero strade, villette residenziali e parchi, che assicuravano ai residenti e ai turisti un soggiorno piacevole e tranquillo. Su progetto del Geom. Giovanni Sardella da Sannicola, l’intera zona fu lottizzata, e dopo qualche anno la chiesa ed il piazzale di Montegrappa divennero realtà. Da quel piazzale si snodarono ampie strade fiancheggiate da ombrosi pini ed eucalipti, sorsero villette moderne e parchi di pini, e tutta la zona fu meta di visitatori e turisti che amavano trascorre le vacanze in mezzo alla natura, ricca, fra l’altro, di vigneti ed oliveti. Verso la fine degli anni ’30 incominciò, al centro del piazzale, lo spianamento e la costruzione della chiesa per mano di muratori locali. Nel 1936 il dott. Vergine, sostenuto dal contributo di Don Vito Bacile, decise di conferire al Maestro Raffaele Caretta (1871-1959) l’incarico di realizzare la statua della Madonna del Grappa (mutilata). Il 22 marzo 1936 la statua giunse a Tuglie e fu presa in consegna dal mutilato di guerra Salvatore Solida. Da questo momento venne costituito l’apposito comitato per realizzare la costruzione della chiesa e portare la statua nella sua giusta collocazione. Infatti, il 4 agosto 1938 la statua del Caretta venne portata nella nuova chiesa che non era ancora completata e per arrivarci costò tanta fatica ai numerosi pellegrini perché dovettero percorrere sentieri rocciosi e tutto intorno alla chiesa vi era soltanto desolazione e qualche “furneddhu ” con rarissimi alberi d’ulivo. Nel 1940 la chiesa fu terminata dall’impresa locale Emilio Toma e nel 1941 fu benedetta dal parroco Don Salvatore Rizzello. Nel 1948, ai piedi del Santuario, in mezzo al verde dei pini, furono realizzati il Parco delle Rimembranze e il Sacrario in onore dei Caduti in Guerra, come pure la gradinata con la Via Crucis ai lati. Ora occorreva il campanile e la prima pietra fu posata nel 1951, su progetto del Geom. Ernesto Gatto da Lecce. La costruzione del campanile fu completata nel 1954 per opera del Maestro Emilio Toma di Pietro da Tuglie ed il 5 agosto dello stesso anno l’opera venne inaugurata in occasione dei festeggiamenti.  Dopo qualche tempo, la statua in cartapesta, dovendo essere restaurata, venne sostituita dalla statua lignea che si trova attualmente nella cappella. Il 19 febbraio 1958 giunse a Tuglie, spedita da Ortisei, la nuova statua della Madonna scolpita in legno dallo scultore Franz Senoner della Selva di Val Gardena, e venne custodita nella Chiesa Madre per la venerazione dei fedeli. Il 31 luglio 1958 la statua, accompagnata dal Vescovo Corrado Ursi e da una solenne processione, venne portata e deposta nel Santuario di Montegrappa. La statua di cartapesta della Madonna mutilata, completamente restaurata, quest’anno è stata festeggiata in occasione degli eventi promossi per l’estate 2011. Ogni anno il 4 agosto sulla collina di Tuglie si festeggia la Madonna del Grappa. E’ una festa caratteristica e molto sentita dai tugliesi e dagli emigrati che partecipano numerosi alla tradizionale processione che si snoda la sera della vigilia lungo i viali della collina illuminati dalle fiaccolate e dai fuochi d’artificio. Numerosi sono anche i cittadini dei paesi vicini ed i turisti che accorrono per godere la festa ed il fresco dei pini di Montegrappa. Numerosi anche i cittadini tugliesi che si trovano all’estero per lavoro e che tornano al loro paese natio per le ferie di agosto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.