PONTEFICI E NORMANNI NELL’ITALIA MERIDIONALE

PONTEFICI E NORMANNI NELL’ITALIA MERIDIONALE

Autorevoli storici affermano che dopo il Concilio di Nicea del 325 il potere temporale si era aggiunto a quello religioso in “uniche mani”; nel medioevo si verifica, invece, un particolare vassallaggio ai re ed agli imperatori da parte delle autorità ecclesiastiche e dalla conseguente politica per le investiture.

Il popolo dei guerrieri del Nord Europa stanziatosi nella Francia settentrionale, denominato popolo normanno, discese in Italia vesro il secolo IX per combattere Greci e Arabi in difesa dei Pugliesi e dei Longobardi.

Nel 1053, essendo papa Bramone di Alsazia, investito col nome di Leone IX, si ebbe la cattura di questo pontefice a Civitella sul Ponto in assenza degli aiuti richiesti ad Enrico III.

Leone IX era stato eletto nel 1049 su designazione di Enrico III ed a Civitella si era opposto con un esercito male equipaggiato in alleanza con Argiro.

A Papa Leone IX successero tre pontefici, ma nel 1058 fu eletto il Borgognese Niccolò II, il quale volse la sua politica verso quella di Leone IX, ratificò l’alleanza con i Normanni pattuita a Melfi, in cambio di assistenza militare, ed elesse Roberto il Guiscardo duca di Calabria e di Puglia e Signore di Sicilia.

Papa Niccolò II decretò che la nomina dei pontefici fosse effettuata senza influenze e4sterne, condannò la somonia, ossia il mercato delle “cose della Chiesa”, ed ordinò il celibato degli ecclesiastici.

Nel 1085, morì a Salerno, dove era stato condotto, salvato da Roberto il Guiscardo, Ildebrando di Toscana, eletto papa col nome di Gregorio VII il 22 aprile del 1073, dopo la sua scomunica impartita contro Enrico IV, e l’incontro di Canossa presso la principessa Matilde.

Nel 1124, alla morte di Papa Callisto II, salì al pontificato Lamberto di Fagnano con il nome di Onorio II; questi era canonico regolare, vescovo di Ostia e Cardinale. Nel 1122 aveva svolto un ruolo significativo a Worms e nel 1128 fu costretto a riconoscere Ruggero II nella contea di Sicilia, nel Ducato di Puglia, dopo avere appoggiato nel 1125 Lotario II per la corona tedesca.

Nel 1130, Gregorio Papareschi, col nome di Innocenzo II divenne papa, ma fu malgradito ad un gruppo di cardinali gregoriani di Roma e dell’Italia meridionale, i quali elessero Anacleto II, della famiglia dei Pierleoni, nipote dell’ebreo convertito Baruc Benedetto, sicchè si ebbe uno scisma che durò otto anni, dovuto soprattutto all’inimicizia delle famiglia Papareschi – Pierleoni.

Innocenzo fu costretto a fuggire in Francia, nel 1131 incontrò Lotario a Liegi e dal suo r5icovero di Pisa scomunicò Ruggero II ed Anacleto II. Alla morte di Anacleto II finì lo scisma, Innocenzo sopravvisse fino al 1143 dopo la sottomissione di Vittore IV, divenuto papa per intervento di Ruggero II e rinunziatario della carica nel 1138 (quest’ultimo antipapa era nato a Ceccano dalla famiglia dei Conti e fu deposto il 29 maggio 1138).

Nel 1130 Ruggero II, figlio del conquistatore della Sicilia, aveva congiunto in un solo stato i vari domini della casa degli Altavilla, rispettando la civiltà dei Bizantini, degli Arabi e dei Romani-Longobardi. Papa Innocenzo, sempre protetto da Bernardo di Chiaravalle, che predicava per tutta l’Europa il verbo cristiano, sarà sul trono di Pietro per altri tredici anni, nonostante le benevolenze di Anacleto II per Corrado di Hoenstaufen, nemico di Lotario, usurpatore del suo trono.

Il diplomatico John Julius Norwich, autore del libro “Il Regno del Sole” (ed. Mursia -1972), scrive che l’insurrezione dei pugliesi del 1132, dopo gli episodi di Bari, Troia e Molfetta, fu domata sul nascere e che Tancredi di Conversano fu liberato dopo la sua promessa di partecipazione alle Crociate non mantenuta.

Nel 1134 Ruggero II tornò in Sicilia e pensò di corrompere i veneziani che avanzavano pretese sui territori siciliani,  invece di combatterli con le armi.

Lo storico britannico Rodolfo Niger, ha registrato nella sua “Chronica Universalis” che Innocenzo II aveva incoronato Ruggero II, il quale stabilì personalmente di farla divenire la corona ereditaria nello Stato normanno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...